Gingival Former Abutment

Patent Pending Il sistema che trasforma l’impianto crestale o sottocrestale in impianto trasmucoso. Modularità al servizio del rispetto dei tessuti.

Portare la stessa connessione impianto-abutment a livello tissutale, facilitando le procedure protesiche future.

Il sistema GFA è un sistema protesico per impianti dentali GTB che concettualmente permette di rendere un impianto sommerso, crestale o sottocrestale, un impianto transmucoso. La componente primaria GFA non viene più rimossa durante la riabilitazione protesica (se necessario è comunque possibile rimuoverla con semplicità). Può essere utilizzata sia come moncone di guarigione sia come nuova piattaforma protesica per le componenti protesiche secondarie. In questo modo s’impedisce la formazione di un attacco epiteliale profondo intorno alla vite di guarigione e quindi intorno al moncone protesico.
Come avviene questo? La connessione presente nell’impianto viene replicata e posizionata a livello del piatto protesico della componente primaria GFA. Quindi è possibile scegliere di innalzare in posizione coronale la stessa connessione che troviamo a livello del piatto protesico dell’impianto, portando la stessa connessione impianto-abutment a livello tissutale, facilitando le procedure protesiche future.

Il sistema GFA si compone di due parti:

  1. una componente primaria detta Gingival Former
  2. una serie di varie componenti secondarie da utilizzarsi in base al tipo di riabilitazione protesica che si vuole realizzare

Scelta l’altezza gengivale in base all’ampiezza biologica disponibile, è possibile posizionare la corretta componente primaria GFA per poi lasciarla in posizione durante tutte le fasi protesiche da eseguire in seguito, evitando la formazione di un attacco epiteliale profondo e di conseguenza evitando il fattore di rischio dato dalla formazione di una tasca perimplantare dovuta, nei trattamenti convenzionali, al continuo posizionamento e rimozione delle componenti di guarigione e protesiche evitando perciò il fenomeno di colonizzazione batterica del canale mucoso durante la rimozione di una qualsiasi componente protesica.

La formazione e il mantenimento di un attacco tissutale a contatto con la superficie micro-striata del moncone GFA è la chiave per la formazione e il mantenimento di un sigillo biologico: unica condizione in grado di garantire in implantologia dentale un risultato biologico ed estetico predicibile a lungo termine.

Il sistema modulare GTB + GFA è a oggi la miglior soluzione biomeccanica per un sistema d’impianti dentali:

  1. Posizionamento sub-crestale
    • Miglior osteointegrazione
    • Miglior mantenimento del tessuto osseo marginale
    • Miglior stabilità dei tessuti molli perimplantari
    • Miglior rispetto dell’ampiezza biologica
  2. Dal livello osseo al livello tissutale
    • Vero approccio protesico one time abutment
    • Massima preservazione dell’attacco tissutale
    • Profilo emergente snello e concavo per il massimo rispetto dei tessuti molli
    • Doppia connessione conica per riabilitazioni protesiche sicure e predicibili
    • 5 differenti altezze transmucose per adattare il sistema a ogni caso clinico
  3. Protesi a livello tissutale
    • Operazioni protesiche semplici e facili da realizzare
    • Presa d’impronta diretta della connessione gfa
    • 3 diverse altezze di vite di copertura
    • Massimo rispetto dei tessuti perimplantari
    • Adatto a riabilitazioni di corone singole, ponti e arcate complete
    • Adatto a riabilitazioni protesiche cementate e avvitate